Investire in ETF: il trading ed il medio lungo termine

Le strategie per investire in ETF sono diverse e consentono di impiegare il risparmio nel breve, nel medio e nel lungo termine.

investire in etfInvestire in ETF con il trading.

Gli Exchange Traded Fund contengono nel sottostante diversi titoli e quindi sono paragonabili ai Fondi comuni di investimento. Ma funzionano anche come le azioni, e con questi strumenti è possibile anche fare operazioni di trading di breve periodo. In questo modo si possono fare “scommesse”, non con

Tassazione ETF, più semplice senza la doppia fiscalità

Con il decreto entrato in vigore a marzo 2014 è stata eliminata la doppia fiscalità, rendendo più semplice la tassazione ETF.

tassazione etfDue importanti cambiamenti hanno interessato la tassazione ETF nel 2014: il decreto legislativo n. 44 del 4 marzo, che ha recepito la Direttiva Europea 2011/61/UE AIFM (Alternative Investment Fund Managers) e la nuova tassazione degli strumenti finanziari in vigore dal 1 luglio scorso.

Costi degli ETF, aspetti e vantaggi da considerare

Rispetto ai prodotti di risparmio gestito a gestione attiva i costi degli ETF sono molto più bassi, essendo strumenti a gestione passiva.

costi degli etfQuando si effettua un investimento è importante e, a volte determinante, valutare anche i costi e le spese che occorre sostenere per fare una buona scelta.
Investire in prodotti di risparmio gestito attivi (Fondi comuni, Sicav, Gestioni patrimoniali) comporta l’assunzione di costi notevoli rispetto a quelli passivi come gli Exchange Traded Fund. I costi degli ETF

Mercato ETFplus, per negoziare con facilità e trasparenza

Il mercato ETFplus è deputato alla negoziazione degli Exchange Traded Fund in tempo reale consentendo facile accesso ed efficienza.

andamento mercato etfplusIl costante e rapido sviluppo degli ETF e la loro evoluzione in strumenti come gli ETF strutturati o gli ETC (Exchange Traded Commodities), ha avuto come conseguenza la creazione nella Borsa Italiana di una struttura dove poter negoziare efficacemente questi prodotti: il mercato ETFplus.
La sua nascita è datata 2 aprile 2007 ed è regolamentato e vigilato dalla Consob in funzione della tutela degli investitori,

Tipologie di ETF: gli strutturati e gli attivi

Oltre agli ETF indicizzati azionari ed obbligazionari ed agli ETC, esistono altre tipologie di ETF, come gli strutturati e gli attivi.

tipologie di ETFNel tempo, gli ETF a gestione esclusivamente passiva si sono evoluti e sono nate altre tipologie di ETF. Parliamo degli ETF strutturati e degli ETF attivi.

Gli ETF strutturati sono degli Exchange Traded Fund con caratteristiche particolari, la cui indicizzazione non segue solo la linea passiva legata ad un benchmark, ma, attraverso un modello

Investire sulle materie prime con gli ETC

Una tipologia particolare di ETF sono gli Exchange Traded Commodities (ETC), per investire sulle materie prime.

investire sulle materie primeGli ETC sono strumenti finanziari che permettono di investire sulle materie prime attraverso la replica passiva della performance di una determinata materia prima o di indici di materie prime o tramite i contratti derivati come i futures.

Come gli ETF, possono essere negoziati in

Tipologie di ETF: indicizzati azionari ed obbligazionari

Tra le tipologie di ETF più diffuse ci sono quelle obbligazionarie, ma soprattutto le azionarie, presenti in Italia con più di 200 ETF.

tipologie di etfGli Exchange Traded Fund quotati sui mercati ufficiali possono essere raggruppati in quattro tipologie di ETF:
> ETF indicizzati azionari ed obbligazionari
> ETC (Exchange Traded Commodities)
> ETF strutturati
> ETF attivi di nuova generazione.

Svantaggi degli ETF: alcuni elementi di rischio

L’acquisto di Exchange Traded Fund comporta, come in ogni investimento, vantaggi e svantaggi. Quali sono gli svantaggi degli ETF.

svantaggi degli etfCome messo in evidenza nel precedente articolo, sono diversi i vantaggi che offrono gli ETF. Ma tutti gli strumenti finanziari presentano, oltre che condizioni favorevoli, anche elementi che possono risultare svantaggiosi per gli investitori.

Quali sono gli svantaggi degli ETF.

> Rischio di mercato. Tranne quelli di ultima

Investire in ETF: caratteristiche e vantaggi

Chi decide di investire in ETF è consapevole di impiegare i risparmi in uno strumento particolare che esula da ogni altro investimento.

vantaggi investire in etfLe caratteristiche ed i vantaggi che presentano gli Exchange Traded Fund sono stati motivo, dal 1993, anno del lancio in America del primo ETF, di una straordinaria crescita quantitativa e qualitativa di questi ibridi strumenti finanziari. Lo stesso successo si è avuto in Italia, dove gli ETF sono nati nel settembre del 2002.

Investire in ETF: costi e rischi della gestione attiva e passiva

Investire in ETF a gestione passiva comporta costi e rischi molto più bassi rispetto agli strumenti di gestione attiva.

investire in ETFAbbiamo già visto in un precedente articolo che investire in ETF a gestione passiva significa che il gestore avrà il compito di replicare fedelmente il benchmark di riferimento sia nei rendimenti che nei rischi.
Per fare un esempio, se un investitore compra un ETF passivo che replica l’indice azionario “Cac 40 Parigi”, significa che ha impiegato i propri